Doddis

Le “Sfinci”di San Giuseppe

Le “Sfinci”di San Giuseppe

zeppole-di-riso

Se è vero che il calendario liturgico funge spesso da ispirazione per ricette dolci o salate che appartengono alla tradizione culinaria, è questo il caso del 19 Marzo, giorno di San Giuseppe, al quale vennero dedicate le deliziose Sfinci .

In origine la ricetta prevedeva un impasto molto povero, a base di farina e zucchero e le Sfinci venivano utilizzate come offerta votiva al santo, appunto, per ottenere la grazia.

Nel tempo, in diverse parti della nostra regione, la ricetta è stata riveduta e corretta alla luce di gusti particolari e derivanti dalle differenti zone.

Nella Sicilia orientale, si preferì unire all’impasto del riso, che le rendeva più corpose ed importanti.

Per la preparazione occorrono:

  • kg.1 riso
  • l.1 latte
  • l.1 acqua
  • sale q.b.
  • g.150 farina
  • g.100 Liquore Strega
  • g.30 lievito
  • aroma d’arancia
  • vaniglia q.b
  • buccia d’arancia fresca

Portare ad ebollizione l’acqua salata con il latte, ed aggiungervi il riso, finchè lo stesso non avrà assorbito tutto il liquido.

Lasciare intiepidire ed aggiungere tutti gli altri ingredienti, farina, lievito, liquore, gli aromi e la buccia d’arancia e mescolare in modo lento fino ad amalgamare il tutto.

Fare riposare 15 minuti su un piano.

Ricavare dei cilindretti da circa g.30 di peso e friggerli poi nell’olio ad una temperatura di 170°.

 

Copyright Doddis - Dal 1926, Ritrovo Pasticceria Gelateria © 2018

Via Giuseppe Garibaldi, 414, 98121 Messina - +39 090 43943
powered by LIFESOLUTION